Il latte : Un bicchiere di salute

Il latte: un bicchiere di salute
Il latte dovrebbe essere una componente importante della nostra alimentazione quotidiana. Come affermano studi apparsi in riviste specialistiche, esiste uno stretto rapporto tra il consumo di latte e l’efficienza mentale; una parte delle sostanze contenute nel latte influenzano direttamente la funzione cerebrale. Tale positiva efficacia si esplica anche quando il latte viene assunto sotto forma di caffelatte, frullato o mescolato a fiocchi di cereali. Nel latte le proporzioni di proteine, vitamina D, fosforo, grasso e lattosio sono ottimali, tali da garantire l’assorbimento del calcio e il mantenimento di un adeguato peso dell’ossatura.
L’efficacia positiva del consumo di latte: rafforza il sistema immunitario, ha un effetto curativo e preventivo per le malattie cardiache e vascolari, per la pressione alta, per le malattie tumorali, per la paradontosi e l‘osteoporosi.
Le prescrizioni igieniche della Latteria Győrvár sono molto severe. Le caratteristiche dei loro prodotti: delicatezza, freschezza, salute. Le mucche consumano mangime di Győrvár, e la lavorazione del latte è immediata. Non vengono usati additivi, aromi o stabilizzanti. È garantita la pura e naturale qualità del latte, privo di additivi artificiali.
I principali prodotti della Latteria sono il latte, la bevanda al cioccolato, la ricotta, il formaggio e lo yogurt in diversi gusti, il burro, la panna e il kefir.
Raccomandiamo il consumo di latte e latticini a ogni momento del giorno, a colazione come a merenda, dopo il movimento o un allenamento, per recuperare i liquidi, ma si prestano ottimamente anche per una cena leggera.

RICETTA: lo strudel
Impasto: 400 g farina di frumento
1 uovo
30 g strutto di maiale
250 ml acqua
4 gocce di aceto da tavola (10%)
1 presa di sale
Per spennellare l’impasto:
200 g strutto di maiale
olio di oliva o di girasole
Per il ripieno:
170 g zucchero a velo
170 g semi di papavero macinati
1300 g amarene snocciolate
Versare in una terrina gli ingredienti per l’impasto e lavorarli con l’impastatore elettrico fino a ottenere una massa morbida e si formano delle bollicine. Stendere l’impasto su un ripiano leggermente infarinato.
Appoggiare l’impasto su un foglio di silicone e spennellarlo con poco olio. Coprire l’impasto con un canovaccio e lasciarlo riposare 20 minuti.
Posare quindi l’impasto su una tovaglia asciutta e leggermente infarinata. Spolverizzarlo di farina in modo da asciugarlo, e con le mani, partendo dall’interno verso l’esterno, stenderlo fino ad ottenere un rettangolo di cm 155 x 45 circa.
Su questa sfoglia versare in modo il più uniforme possibile lo strutto fuso. Sopra sistemare uno dopo l’altro gli ingredienti del ripieno. Tagliare via i margini più grossi e arrotolare l’impasto aiutandosi con la tovaglia. Chiudere i margini.
Porre lo strudel sopra la placca del forno e spennellarlo con lo strutto fuso. Cuocere in forno ventilato a 210° per 7 minuti, poi a 130° per altri 15-20 minuti (dipende dal ripieno).