I suini di razza Mangalizza

I suini di razza Mangalitza
I suini Mangalitza vengono allevati nel loro ambiente naturale, senza ingrassamento forzato; il mangime naturale li fa aumentare più lentamente di peso, ma in compenso la carne dei Mangalitza è di alta qualità e con un gusto unico. Durante il pascolo brado i suini Mangalitza si nutrono di erba verde fresca e piante selvatiche. Il maiale Mangalitza è un animale di grossa taglia con forte ossatura, poco esposto a malattie, al contrario dei suini di allevamento che vengono regolarmente imbottiti di antibiotici. Il contenuto di grasso intermuscolare e la leggera marmorizzazione dei muscoli produce un gusto delicato e sottile ma saporito. I prodotti di carne marmorizzata e di speck Mangalitza presentano una qualità eccezionale.
Le razze suine locali, per raggiungere il peso utile al macello, hanno bisogno del doppio di tempo rispetto ai loro parenti allevati in batteria. La carne dei suini Mangalitza presenta un contenuto di grassi favorevole alla salute, in confronto alla carne suina tradizionale, ma un consumo esagerato può innalzare il livello di colesterolo , come la normale carne di maiale.
I bovini di razza grigia ungherese (o della steppa)
Il motivo per cui sia sempre più diffuso l’allevamento di bovini di razza grigia ungherese si può spiegare con il fatto che questa è una razza autoctona in Ungheria e quindi gli allevatori ungheresi si sentono in dovere di mantenerla e da 20 anni a questa parte il ritorno di questa razza viene incentivato. Una preziosa qualità di questi bovini è che consumano erba fresca al pascolo e gli elementi nutritivi in essa contenuti si ritrovano poi nella carne di questi animali.