Camminare nell`acqua

Camminare nell’acqua rende vivaci
Effetto:   
Stimola la circolazione sanguigna anche periferica, rafforza le vene, dona sollievo ai ristagni, mitiga le cefalee, rafforza il sistema immunitario, armonizza il sistema neurovegetativo, concilia il sonno e il riposo.
Da non applicare in caso di infiammazioni renali o cistiti, disturbi della circolazione arteriosa, sciatalgie, mestruazioni e se si hanno i piedi freddi.
Tecnica:
L’ideale sarebbe un laghetto poco profondo, o un ruscello o una fontana, altrimenti riempite di acqua fredda una bacinella fino all’altezza di una mano sotto il ginocchio. Sollevare fuori dall’acqua una gamba dopo l’altra, con il passo della cicogna, le punte dei piedi sono rivolte verso il basso.
Durata: ca. 30-60 secondi a seconda della temperatura e della capacità di sopportazione; più fredda è l’acqua, più breve sarà l’applicazione.
Strofinare via l’acqua con le mani, asciugare la parte die piedi tra le dita e indossare calzini asciutti. Fare in modo di riscaldarsi nuovamente.
Non applicare in contemporanea con il bagno alle braccia!